Home / Vangelo del giorno

Vangelo del giorno

Schiaccerà la testa

La prima lettura della Messa dell’Immacolata Concezione invita ad aprire il libro della Genesi per meditare il racconto biblico immediatamente successivo al peccato originale. Una pagina intensa che si conclude con l’annuncio di una donna di cui si dice che “schiaccerà la testa” al “serpente“, cioè al nemico dell’umanità. La ...

Read More »

Raddrizzare i sentieri

A inizio mese di Dicembre la liturgia traccia il proseguimento del percorso d’Avvento presentando la figura di Giovanni Battista. Il Vangelo secondo Matteo interpreta il suo invito alla conversione come compimento di un’antica promessa di Dio: “Egli è colui del quale aveva parlato il profeta Isaìa quando disse: Voce di ...

Read More »

Vegliate!

La liturgia introduce il tempo d’Avvento (e preparazione al Natale) presentando un discorso in cui Gesù sottolinea l’estrema normalità della vita prima del diluvio universale: tutti “mangiavano e bevevano, prendevano moglie e prendevano marito“. Si tratta di azioni in sé stesse non negative, anzi essenziali, ma che rischiano di focalizzare ...

Read More »

Venga al tuo regno… venga il tuo regno

Con la solennità di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’universo si conclude l’anno liturgico. Quasi accompagnandoci per mano, nel Vangelo che sarà proclamato a Messa, Luca mostra il vero luogo della regalità di Gesù: la Croce. Così scopriamo che il castello del nostro re è il Calvario; il suo trono, ...

Read More »

Doglie nell’agonia

Ci avviciniamo lentamente alla fine dell’anno liturgico (domenica prossima), e il Vangelo riporta una parte del discorso apocalittico di Gesù in cui sentiamo parlare di guerre, terremoti, carestie e sconvolgimenti cosmici. Nonostante le apparenze, quello del Signore è un invito a non avere paura quando vediamo accadere cose simili: nel ...

Read More »

Dio dei viventi

Tra i gruppi religiosi all’epoca di Gesù ci sono gli integralisti sadducei che interpretano alla lettera i libri della Legge e negano con convinzione la vita dopo la morte. Alcuni di essi si avvicinano a Gesù con l’intento di ridicolizzare questa “credenza”, e sottopongono una questione, pensata ad arte, di ...

Read More »

Il cimitero

Il 2 novembre è il giorno per eccellenza della commemorazione dei defunti. Non un giorno per tutto l’anno (almeno si spera), ma un giorno che sintetizza tutto l’anno, perché ci ricorda che la memoria e la gratitudine verso quanti ci hanno preceduto nella vita sono le pietre con cui lastricare ...

Read More »

“Tutti” i santi

1 Novembre, festa di tutti i santi. Sì, proprio “tutti”: non solo quelli elencati nel calendario; non solo coloro che stanno già godendo della visione beatifica di Dio in Paradiso. “Santo” è, infatti, ogni discepolo del Signore che, come tale, si sforza di vivere l’amore per Gesù traducendolo concretamente in ...

Read More »

Zacchèo

Il Vangelo domenicale ancora una volta parla di un pubblicano (considerato pubblico peccatore, malvisto e disprezzato da tutti) che questa volta Gesù incontra mentre entra nella città di Gerico. Volendo vedere il Signore, ma non riuscendoci a causa della bassa statura, Zacchèo (questo il suo nome) decide di salire su ...

Read More »

Farisei o pubblicani?

Nella parabola di questa domenica Gesù narra di due uomini che vanno a pregare al tempio. Uno è fariseo, e per questo ritenuto persona pia e devota; l’altro è pubblicano, cioè esattore delle tasse per gli oppressori Romani; lavoro che lo fa considerare da tutti un pubblico peccatore da emarginare. ...

Read More »